Breve storia del turbocompressore

1962 - Oldsmobile F85 Jetfire - Il motore

1962 – Oldsmobile F85 Jetfire – Il motore.

Ecco una breve sintesi di come nasce l’idea di applicare un turbocompressore ad un motore a combustione interna. Anche i costruttori americani fecero esperimenti a riguardo ed è proprio intorno agli anni ’60 che si videro alcuni esempi applicativi di questa tecnologia. Il turbocompressore è diventato ormai il compagno inseparabile dei moderni motori a gasolio e con il processo di downsizing anche dei propulsori a benzina. Forse non tutti sanno che questo componente, che ha permesso l’innalzamento della potenza specifica dei motori di oggi, fu inventato più di un secolo fa da un ingegnere svizzero di nome Alfred Buchi. L’idea geniale venne in mente al tecnico proprio mentre stava studiando le turbine a vapore. La possibilità di utilizzare un’energia ormai persa, come quella contenuta nei gas di scarico in uscita dal motore, era allettante, e ciò trovò quasi immediata applicazione sui motori aeronautici del tempo. A questo proposito ricordiamo che Buchi depositò il proprio brevetto il 16 novembre del 1905, ma che solo alla fine della Prima Guerra Mondiale si vide un’applicazione pratica del concetto di turbocompressore. La General Electric, infatti, equipaggiò un motore Liberty V-12 con un gruppo di sovralimentazione. Intorno al 1920 si videro le prime applicazioni sui motori diesel delle navi e delle motrici dei treni. Intorno al 1950 il turbocompressore iniziò ad essere applicato anche ai motori diesel dei camion, ma questo accadde prima in Europa. Negli Stati Uniti, circa 12 anni dopo, nel 1962, fu offerta la prima vettura di serie dotata di turbocompressore: il motore era però a benzina e la vettura era una Oldsmobile, per la precisione una F-85 Jetfire V-8.

1962-Oldsmobile F85 JetFire-00002

1962 Oldsmobile F85 Jetfire.

Un’altra vettura americana equipaggiata con un turbocompressore fu la Chevrolet Corvair Monza Spyder che si dimostrò più resistente della concorrente di casa Oldsmobile. Non a caso la Corvair vendette quasi 50.000 vetture tra tutti i modelli prodotti in questa versione, contro le quasi 10.000 unità della pioniera Oldsmobile. Il turbocompressore si affermò anche in Europa dove alcuni costruttori famosi lo adottarono per vetture il cui segno rimane indelebile nella storia dell’automobilismo mondiale. Pensiamo ad esempio alla Porsche 911 Turbo del 1974, o alla BMW 2002 del 1973 o ancora alla lunga tradizione di Saab su questo genere di applicazione motoristica.


About

Dopo cinque anni nel settore della progettazione, come Responsabile Tecnico in un'azienda del settore meccanico, nel 2000 è passato al settore dell'editoria specializzata in campo automotive. Oggi è Capo Redattore per le testate Auto Tecnica e Retrovisore. Specializzato in auto Made in USA.


   

   

'Breve storia del turbocompressore' has no comments

Be the first to comment this post!


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2015 Retrovisore

EDITORIALE C. & C. S.r.l.

P.IVA/C.F. 04154780961

Sede Legale: via Molise, 3, Locate di Triulzi, MI - Italy

Capitale Sociale: 220.000 i.v.

REA: MI - 1729486

Servizio Clienti: clientiweb@editorialecec.com

Tel Servizio Clienti: +39 0415321301

TEL: +39 02 9048111

Fax: +39 02 90481120