Il mito delle auto storiche Peugeot rivive tra le curve della campagna senese

Un tuffo nel passato alla guida di pietre miliari della storia del Leone: Peugeot Italia e Galerie Peugeot (la mostra permanente di auto storiche Peugeot, situata a San Giminiano e allestita dal collezionista Daniele Bellucci) ci hanno messo a disposizione alcune delle auto più caratteristiche del marchio. Inutile negarlo, le auto del passato sono più divertenti ed emozionanti di quelle attuali, proprio perché hanno più personalità, hanno qualche difetto che le rende uniche e sono prive di dispositivi elettronici: insomma è come se fossero più umane. Le campagne della colline di San Giminiano hanno fatto da ottima cornice per la nostra prova, facendoci divertire come bambini alla guida di queste vetture, che meritano un approfondimento specifico a parte.

204 COUPE’

1MP_2195

Peugeot 204 Coupé 1966

La 204 coupè fu presentata nel Settembre del 1966 come variante della versione berlina; le linee arrotondate e meno spigolose rispetto alla 404, strizzavano l’occhio al pubblico europeo e l’ottima abitabilità interna fu molto apprezzata a quell’epoca. Il motore è un 4 cilindri 1100 cc anteriore trasversale, con 5 supporti di banco, che raggiunge la velocità di 138 km/h grazie ai 54 cavalli erogati, abbinato alla trazione anteriore, adottata per la prima volta da Peugeot proprio su 204. Meccanica molto raffinata per l’epoca: sospensioni indipendenti davanti e dietro con molle elicoidali e ammortizzatori telescopici idraulici. Alla guida è un vero piacere condurla, dopo aver fatto un po’ di pratica infatti il comando del cambio, a destra sul piantone dello sterzo, fa entrare i rapporti  senza nessuno sforzo ma soltanto con un giusto allineamento della leva, passando da prima a seconda e da terza a quarta con un semplice spostamento delle dita, rendendo il viaggio molto soft. I sedili ben imbottiti, il volante di grande diametro e la docilità del motore completano l’esperienza di guida da vera classic car, dalla quale non si vorrebbe più scendere.

504 CABRIO

Peugeot 504 Cabrio 1971

504 Cabrio, nata nel 1970, è una vettura imponente, dalle linee che ricordano un po’ le cabriolet americane, e che sintetizza nella guida la filosofia Peugeot delle auto aperte: non un’auto esasperata, bensì una vettura affidabile e confortevole per i viaggi lunghi, grazie alle sospensioni morbide, ai quattro posti (una delle poche in quel periodo) e al motore 2 litri con l’iniezione meccanica, in grado di sviluppare ben 104 cavalli. Nella prova l’abbiamo trovata potente ed elastica nella marcia, con una terza e una quarta molto lunghe rispetto alle prime due marce, e pensate quindi per un utilizzo rilassato. Lo sterzo infatti si indurisce quando si affronta un tornante stretto, a causa del peso e del passo lungo, quasi a voler confermare che la sua vera natura è quella di una turismo a cui piace percorrere strade veloci e scorrevoli.

205 GUTMANN E 205 GENTRY

Peugeot 205 1.9 M16i 16V Gutmann

La Peugeot 205 fu un successo senza precedenti nella storia Peugeot: arrivata sul mercato nell’1983 vendette più di 5 milioni di modelli in tutto il mondo. Colpiva per la sua incredibile agilità e maneggevolezza, facendo divertire i giovanissimi e non solo. Nella seconda metà degli anni 80, il preparatore tedesco Gutmann, decise di produrre una versione ancora più sportiva della già ottima 205 1.9 Gti, adottando la testata della 309 Gti, con una centralina di diversa mappatura, alberi a camme riprofilati, scarico e filtro sportivi, salendo dagli originali 130 CV a 160 CV. Le sospensioni furono ribassate di 30 mm e fu installata la barra duomi anteriore, mentre il rapporto  finale fu accorciato da 3,68 a 3,94. Completavano l’opera il disco della frizione rinforzato e le pastiglie dei freni con mescola speciale. A parte l’altezza di marcia, esteticamente si differenziava di poco dalla Gti, se non per i cerchi neri a canale lucido, per il logo 16V al posteriore, e per le scritte sul volante e sul cruscotto. Alla guida è davvero veloce, con un allungo poderoso fino a oltre i 7000 giri accompagnato da una sonorità di scarico cupa. A differenza dalla Gti, che peccava di un retrotreno un po’ troppo mobile se si rilasciava il gas, la Gutmann presenta un asse posteriore molto stabile, anche quando viene messo alla prova con ingressi in curva repentini. Abbiamo provato inoltre la 205 Gentry, versione “raffinata” della Gti, con ABS di serie, interni in pelle, finiture in radica e tetto apribile; il motore 1.9 fu volutamente depotenziato a 105 cv, ma con rapporti più corti e una coppia disponibile già a regimi bassisimi, rendendola così molto scattante e divertente nella guida cittadina.

106 RALLYE

In sequenza: Peugeot 106 Rallye 1.3, Peugeot 205 1.9 Gentry, Peugeot 205 1.9 Gutmann

Era difficile replicare il successo di 205, ma Peugeot ci riuscì benissimo presentando nel 1991 la più piccola 106, che vide la sua massima evoluzione con l’amatissima versione Rallye (prima 1.3 e poi 1.6). L’esemplare in prova (il 1.3 otto valvole da 98 cavalli)  trasmette tuttora una manegevolezza e una immediatezza di utilizzo senza pari: con soli 810 kg in ordine di marcia si inserisce rapidamente nelle curve e schizza nei cambi di direzione, senza mai mettere in difficoltà il guidatore. Grazie a queste doti dinamiche, la 106 ha battuto ogni record in termine di presenze nelle competizioni, rendendola l’auto da corsa più utilizzata con più di 50.000 presenze solo nei rally, sia nelle versioni Gruppo N che Gruppo A. Il successo delle compatte sportive fu poi nuovamente replicato con 206, 207 e infine con l’ultima nata Peugeot 208.




   

   

'Il mito delle auto storiche Peugeot rivive tra le curve della campagna senese' has no comments

Be the first to comment this post!


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2015 Retrovisore

EDITORIALE C. & C. S.r.l.

P.IVA/C.F. 04154780961

Sede Legale: via Molise, 3, Locate di Triulzi, MI - Italy

Capitale Sociale: 220.000 i.v.

REA: MI - 1729486

Servizio Clienti: clientiweb@editorialecec.com

Tel Servizio Clienti: +39 0415321301

TEL: +39 02 9048111

Fax: +39 02 90481120