La F1 del presente e del futuro: cosa aspettarsi dal 2021

Questa stagione di F1 così inedita e particolare sta per volgere al termine dopo mille peripezie, mille polemiche e mille difficoltà che cercheremo di ripercorrere brevemente.

La prima doccia fredda si ebbe a marzo, quando una volta giunti in Australia per il primo GP stagionale il carrozzone fu costretto a fare rientro in patria prima ancora di scendere in pista a causa della positività di un meccanico della McLaren. Di lì in poi la FIA e la F1 si sono messe al lavoro per consentire il regolare svolgimento della competizione che, ripresa a luglio e svoltasi quasi integralmente in Europa, ci ha regalato dei circuiti epici, che hanno fatto la storia del motorsport come Imola, Mugello e Portimao e che, purtroppo, difficilmente riusciremo a goderci nuovamente nei prossimi anni.

Hamilton continua a riscrivere la storia

Tornando al lato meramente sportivo, ancora una volta questa stagione è stata segnata dal dominio incontrastato del duo Hamilton-Mercedes. Mentre negli anni passati Bottas era riuscito a stare vicino al suo compagno di scuderia, questa volta il finlandese è uscito con le ossa rotte dal confronto e attualmente accusa un distacco dal britannico superiore ai 100 punti. Hamilton, dopo aver eguagliato il record di pole position di un certo Michael Schumacher, non solo non si è sentito appagato ma, anzi, ha ulteriormente alzato l’asticella giungendo in breve tempo a quota 98 pole position in carriera. Anche il record di sette titoli mondiali appartenente proprio a Michael Schumacher è stato eguagliato da Lewis Hamilton, sempre più padrone indiscusso della F1. A causa di una vettura di molto inferiore a quella a disposizione del numero 44, sino a oggi i giovani terribili Leclerc e Verstappen non sono mai riusciti a impensierire veramente Lewis, il cui talento è stato finalmente riconosciuto anche dai suoi detrattori. L’olandese, tuttavia, è riuscito comunque a condurre una stagione sensazionale e al 3 di dicembre, secondo le scommesse sportive di Betway, a quota 2,40, si è avvicinato sensibilmente a Bottas per la conquista del secondo posto nella classifica piloti. Nei primi posti, invece, non ci sono piloti Ferrari, con Vettel che dopo il terzo posto conquistato in Turchia è nuovamente sprofondato nelle ultime posizioni e con Leclerc che, nonostante abbia ottenuto il massimo da una vettura mediocre, ha gettato al vento almeno un paio di occasioni per andare a podio.

Il mercato piloti è quasi concluso, ma il futuro di Hamilton resta un’incognita

Insieme al campionato sta per chiudersi anche il tanto atteso e discusso mercato piloti e il prossimo sarà un anno di novità e di cambiamenti, come non avveniva da moltissimo tempo. Partendo dalla Mercedes, non si sa se l’anno prossimo Lewis Hamilton sarà ancora a bordo della monoposto della Casa di Stoccarda. Il britannico non ha ancora trovato l’accordo per il suo rinnovo e nelle ultime settimane si fanno sempre più insistenti le voci che lo vedrebbero intenzionato a prendersi un anno sabbatico. Anche in casa Ferrari, come noto, ci sarà una novità con lo spagnolo Carlos Sainz che prenderà il posto di Sebastian Vettel, destinato invece al nuovo Team Aston Martin in compagnia di Lance Stroll. Il ritorno in F1 di Fernando Alonso rappresenterà sicuramente una delle novità più interessanti, anche se non è ancora certo se Ocon sarà il suo compagno in Renault. Daniel Ricciardo lascerà infatti il team francese dopo due stagioni e andrà occupare il posto accanto a Lando Norris in McLaren lasciato vuoto da Sainz. Se Räikkönen e Giovinazzi anche l’anno prossimo siederanno sull’Alfa Romeo, per il Team Haas sarà l’anno zero. La scuderia americana, dopo anni con Magnussen e Grosjean, ha scelto di affidarsi ai due giovani terribili Mazepin e Mick Schumacher, figlio della leggenda Michael, entrambi al debutto in F1. Nell’attesa di scoprire se un talento come Checo Pérez alla fine resterà davvero appiedato, non è ancora noto chi sarà il compagno di Max Verstappen in Red Bull. Albon sino a oggi non ha convinto e per rimpiazzarlo in pole ci sono proprio Sergio Pérez e Nico Hülkenberg.

La stagione di F1 sta per terminare ma l’attenzione dei tifosi è già rivolta al prossimo campionato che preannuncia spettacolo a non finire.



   

   

© 2015 Retrovisore

EDITORIALE C. & C. S.r.l.

P.IVA/C.F. 04154780961

Sede Legale: via Molise, 3, Locate di Triulzi, MI - Italy

Capitale Sociale: 220.000 i.v.

REA: MI - 1729486

Servizio Clienti: clientiweb@editorialecec.com

Tel Servizio Clienti: +39 0415321301

TEL: +39 02 9048111

Fax: +39 02 90481120